News da Atene

Omonia, uno dei simboli di Atene, avrà un nuovo volto

Uno dei simboli -forse più discussi- di Atene si rinnova: Plateia Omonia cambia aspetto per dare un nuovo impulso a tutta la zona circostante, avvolta in un degrado definito spesso inaccettabile per un luogo così significativo della città.

Sulla spinta delle ristrutturazioni promosse da investitori privati che hanno interessato edifici adiacenti alla piazza, il dimos Athinòn ha avviato il progetto di restyling di uno degli snodi più importanti della capitale.

La nuova conformazione della piazza prevede il ritorno di una fontana rotonda – già presente a partire dagli anni ’60 fino agli anni ‘80- al centro dello spiazzo. Una scelta questa non solo estetica ma che vuole esercitare un forte richiamo all’epoca in cui Atene era all’apogeo in quanto a decoro urbano.

 

upl5e2f14587d25c

La piazza sta prendendo lentamente forma (fonte: Thetoc)

Eliminati dal precedente progetto gli spazi verdi previsti e una abbastanza discussa controversa sulla quale in teoria ci si poteva sedere. Quest’ultimo infatti era il punto più discusso da coloro che avrebbero voluto evitare che la piazza ritornasse ad essere quel bivacco a cielo aperto che ha contribuito pesantemente al declassamento della zona.

download (3)

Il primo progetto per il rinnovo della piazza (fonte: Lifo)

E’ ancora presto per tirare le conclusioni di questa nuova configurazione e capire se in effetti il rinnovo porterà più efficienza e più sicurezza. Dal punto di vista meramente estetico,ad avviso di parecchi esperti, si sarebbe comunque potuto dare maggior enfasi al verde minimizzando le superfici cementate (che, visto il calore sprigionato d’estate, non farebbero che rendere meno vivibile l’area).

fontana0

L’aspetto definitivo della piazza in una ricostruzione grafica (fonte: Thetoc)

La consegna dei lavori è in programma per l’inizio dell’estate. In attesa dunque di vedere il risultato finale vorrei passare brevemente in rassegna i cambiamenti più significativi di Omonia dalla sua prima progettazione, intorno al 1830,  fino ai tempi più recenti.

1833. Gli architetti Kleanthis e Sauber tracciano il perimetro di una piazza ortogonale dove far sorgere il palazzo dei regnanti. Il progetto viene poi accantonato. Nel 1844 il disegno della piazza diventa circolare ma nemmeno questo progetto viene realizzato.

1846. Lo spazio viene trasformato in una piazza che prende il nome di “piazza del Palazzo”. Si tratta del punto più a nord della nuova città di Atene. 

images

La prima forma di Plateia Omonia  (fonte: athenssocialatlas)

1862. La piazza prende il nome di Plateia Omonias (della Concordia); in questo luogo infatti i due schieramenti politici avversari del tempo si sono dati la mano cessando di fatto le ostilità.

1895. Viene costruita la stazione dell’iletrikos Kifissià-Pireas e plateia Omonia diventa il centro della città.

download (5)

Omonia nel 1903 (fonte: athensopenmuseum)

1930. La forma della piazza diventa circolare e il luogo inizia a riempirsi di attività commerciali. Omonia diventa il punto di riferimento di chi arriva ad Atene dalla provincia.

download (4)

Omonia negli anni ’30 del 1900 (fonte: Lifo)

1960. La piazza subisce il primo rinnovamento con la creazione di uno spazio verde con al centro la famosa fontana.

download (6)

Omonia negli anni ’60,  ispirazione per il nuovo design della piazza (fonte: iefimerida)

1988. Viene collocato il “Dromeas”, opera di Kostas Varoutsos, spostata poi in zona Hilton durante la costruzione della linea della metropolitana sottostante la piazza.

download (10)

Nel mezzo della piazza, l’opera del Dromeas (fonte: Lifo)

2004. In concomitanza con i giochi Olimpici Omonia viene rinnovata e prende l’aspetto odierno.

 

 

Previous Post Next Post

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply