images (6)
Cucina

Il sugo di carne greco che fa viaggiare in Oriente

Uno degli sapori più caratteristici della cucina greca, a mio parere, è quello  sprigionato dai makaronia me kimà (μακαρόνια με κιμά) ovvero dalla pasta al sugo di carne macinata. Tutto in questo piatto, a partire dall’odore inconfondibile di spezie, promette un viaggio sensoriale che sconfina in Medioriente, soddisfa il palato e riempie il cuore. Si tratta di una ricetta tradizionale, conosciutissima e amata dai bambini per il suo gusto semplice e dai grandi perchè è uno dei piatti con cui ogni greco è cresciuto.

Makaronia me kimà non è solo una ricetta rivisitata del solito sugo e adattata ai gusti ellenici. E’ molto di più…è un esperimento ben riuscito di cucina fusion dove alla carne si incorpora il sapore deciso del bachari e l’olio si stempera delicatamente sulle note impreviste della cannella.

Considerato dai greci un piatto di veloce preparazione (come quasi tutti i sughi che accompagnano la pasta, ma non aprirò qui una polemica) i makaronia me kimà, se realizzati con destrezza sanno offrire un accordo unico ed inaspettato tra ingredienti diversi e a prima vista poco conciliabili tra loro.

Se non vi spaventano gli accostamenti imprevisti e siete amanti della cucina greca, cimentatevi con questa ricetta!

La preparazione non è impegnativa- soprattutto se siete pratici con i sughi di carne. Questa salsa accompagna diversi tipi di pasta ma di solito in Grecia viene preparata con degli spaghetti abbastanza sottili. Di seguito vi fornisco una ricetta che reputo abbastanza tradizionale (sappiate però che ogni cuoca che si rispetti ha la propria) cosicchè con  possiate preparare facilmente una” pasta alla greca”!

Ingredienti (per 4 porzioni):

  • 750 gr di carne macinata (bovina o mista)
  • 4 cucchiai di olio extravergine
  • 2 cipolle medie tagliate finemente
  • 2 spicchi d’aglio
  • 2 carote tagliate finemente
  • 1 bicchiere di vino (a scelta)
  • 1 bicchiere di latte
  • 1 bastoncino di cannella
  • 2 foglie di alloro
  • 1 presa di noce moscata
  • 3 chicchi di bachàri*
  • 1 cucchiaino di concentrato di pomodoro
  • 300 gr di pomodoro a pezzi
  • 1 presa di sale
  • 1 presa di zucchero
  • Pepe
  • facoltativo: prezzemolo

* è il pepe garofanato (da non confondere coi chiodi di garofano). Poichè al gusto sembra combinare cannella, noce moscata e chiodi di garofano se non lo avete potete aggiungere un paio di questi ultimi alla ricetta!

 

  • In una pentola versare l’olio, aggiungere la carne e farla rosolare qualche minuto cercando di romperne i grumi.
  • Aggiungere la cipolla e l’aglio e far rosolare il composto per circa un paio di minuti.
  • Aggiungere quindi il vino e lasciarlo evaporare.
  • Aggiungere poi il pomodoro, la carota, il concentrato di pomodoro, lo zucchero, il sale, il pepe, l’alloro, la cannella, la noce moscata, il bachari (o i chiodi di garofano), il latte – il prezzemolo se si vuole- ed infine acqua fino a coprire la carne.
  • Coprire la pentola e lasciar cuocere a fuoco lento per circa 40 minuti fino a che la carne non abbia assorbito tutti i liquidi.
  • Si può cospargere la salsa con il tipo di formaggio che più si gradisce; in Grecia si usano il kefalotiri o l’anthotiro.
Previous Post Next Post

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply