images (13)
Cultura e foto

I fiumi di Atene/2-Iridanos

Dopo aver parlato nello scorso post dell’Ilissos, è ora il momento di occuparci del fiume più segreto di Atene,  che scorre sotto la città e di cui pochi si accorgono, ovvero l’Iridanòs.

L’Iridanòs è un fiumiciattolo a carattere stagionale che sgorga dalle pendici del Likabetto per diventare poi un affluente dell’Ilissòs. Attraverso i secoli le necessità derivanti dalle attività umane hanno fatto in modo che il piccolo fiume venisse quali completamente coperto tanto che ora è possibile scorgerlo solo in pochissimi punti (come in Plateia Monastirakiou, ad esempio).

download (12)

L’Iridanòs a Thissio alla metà dell’800

 

Sebbene di esigue dimensioni e portata, l’Iridanòs ha costituito una fonte di approvvigionamento idrico importante sin dall’età antica. Alle sue acque e alle sue frequenti esondazioni  è dovuto però l’abbandono, nel IV secolo, della zona del Keramikos- destinata alla lavorazione della ceramica- da parte dei vasai dell’epoca. Nel sito archeologico è tuttora possibile vedere l’unico tratto scoperto del fiume che scorre accanto all’antica porta di accesso alla città.

 

download (13)

 

L’Iridanòs al sito del Keramikòs

I lavori per la costruzione della metropolitana della linea 3 hanno inoltre portato alla scoperta, nella stazione di Monastiraki, della copertura del secondo secolo d.C. voluta per trasformare il fiume in una specie di canale di scolo.

La presenza dell’Iridanòs ha causato qualche problema nella realizzazione dei lavori della metropolitana ed è stato necessario deviarne le acque in un nuovo tragitto sotterraneo che le conducesse fino al Keramikòs.

Al termine delle opere, la copertura è stata sistemata ed è stato creato un museo in miniatura con tabelloni che mettono in evidenza i vari strati archeologici presenti in loco.

Previous Post Next Post

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply