11240771_732712553524834_1091179740477003637_n
News da Atene

9+1 consigli indispensabili per visitare Atene al meglio

Cari amici di SRDK, abbiamo raccolto la nostra esperienza e l’abbiamo condensata per voi in brevi consigli utili, grazie ai quali, speriamo, la vostra visita nella capitale ellenica sarà un successo.

Come scegliere una buona zona dove alloggiare? Cosa si può vedere oltre vedere a musei e siti archeologici? A quali insidie nascoste prestare attenzione? Dove godersi attimi rilassanti da veri ateniesi?

Qui sotto abbiamo provato a dare le risposte alle domande che più frequentemente ci vengono fatte. 

Sperando che leggiate perché prossimi alla partenza… vi auguriamo una buona permanenza ad Atene!

 

  1. Scegliete bene la zona dove alloggiare

Scegliere con cura la zona dove alloggiare- seppure per pochi giorni- ha un’importanza fondamentale per la qualità della vostra visita e per la vostra sicurezza. Sebbene Atene possa essere definita una città sicura ci sono, come in altre città, delle zone che è meglio evitare. Purtroppo alcune parti del centro sono inaspettatamente degradate o frequentate da gente abbastanza losca; passarci- soprattutto di notte- non è un’esperienza consigliabile. Gli albergatori hanno una politica di prezzi molto bassi per attirare la clientela e fanno leva sul fatto che in pochi conoscono la realtà e non si immaginano che le situazioni più difficili si trovino proprio in centro. State perciò particolarmente attenti ad offerte strepitose proposte da questo tipo di alberghi. Stesso discorso se affittate una camera o un appartamento. In particolare cercate, se è possibile, di stare lontano da Omonia (e vicinanze, fino al Keramikos), Metaxourghio, Exarchia (quest’ultima è da evitare se avete una macchina: parcheggio impossibile e rischio danni vandalici). Optate piuttosto per i quartieri della Plaka, di Monastiraki (più movimentati), di Pangrati (più tranquillo). Pagherete un po’ di più ma alloggerete in zone decisamente più piacevoli.

  1. Informatevi su scioperi, manifestazioni e mostre

Prima di partire sarebbe meglio controllare se sono previsti scioperi nel settore dei trasporti. Spesso le sigle sindacali li annunciano all’ultimo momento e quindi bisogna ricordarsi di farlo poco prima e magari durante la vacanza. Ma niente paura, la nostra sezione SCIOPERI è sempre costantemente aggiornata.

Se magari avete già visitato quasi tutto tra siti e musei date un’occhiata alle manifestazioni culturali e culinarie oppure alle mostre che si svolgono in città. Nella sezione NEWS DA ATENE segnaliamo sempre quelle imperdibili.

  1. Non caricate troppo il vostro programma e…risparmiate tempo!

Atene è una città ricchissima di musei, siti archeologici e monumenti. Non organizzate però un week-end di cultura senza sosta-specialmente in estate quando stare fuori nelle ore più calde è pericoloso- sperando di vedere il più possibile. Se è la prima volta che visitate la città concentratevi su punti d’attrazione che magari si trovano nella stessa zona in modo da non dover camminare troppo. Tentate di conservare un po’ di energie, la vita serale di Atene merita di essere vissuta. In caso non riusciate a vedere tutto…programmate un’altra visita! Per risparmiare tempo prezioso acquistate sul web  il biglietto di ingresso all’Acropoli (www.getyourguide.it) e al relativo museo (http://www.theacropolismuseum.gr/en/content/hours-and-ticketing), eviterete code estenuanti soprattutto se li visiterete nei giorni più affollati e “roventi”.

Se cercate comunque qualche suggerimento su cosa vedere e come farlo potete consultare i nostri itinerari nella sezione “VISITARE ATENE”.

  1. Non visitate solo musei, Atene ha tanto altro da offrire!

Ma come fare a non arrivare alla sera esausti dopo aver visitato siti archeologici e musei praticamente senza interruzioni? Semplice, non nutrendosi di sola cultura ma approfondendo altri aspetti altrettanto importanti della città. Se vi trovate in centro approfittatene e passeggiate nei parchi cittadini dalle parti di Syntagma oppure se avete voglia di passare qualche ora al mare dirigetevi verso il Pireo, a Pasalimani, ad esempio. Aggiratevi tra i vicoli intorno a odos Evripidou alla ricerca delle spezie più profumate oppure provate a fare un giro a Kifissià, immersi nel verde. Questi brevi momenti vi permetteranno di rilassarvi e nello stesso tempo di vivere la città da “veri” ateniesi.

  1. Attraversate e muovetevi in strada con cautela

Se vi spostate a piedi prestate particolare attenzione agli attraversamenti pedonali. In Grecia la segnaletica orizzontale è carente e nemmeno ai semafori si può passare in tranquillità. Molti automobilisti non rispettano il rosso o passano sparati col giallo; ragione per la quale bisogna SEMPRE controllare prima di attraversare pur avendo il verde. Altro problema è che raramente viene rispettata la precedenza dei pedoni ai semafori quindi gli automobilisti che girano a destra mentre voi andate dritti non vi lasceranno passare. Gli stessi consigli valgono se avete deciso di noleggiare una macchina- tenete presente inoltre che il traffico ad Atene è veramente caotico. Passeggiando però a piedi state attenti a dove mettete i piedi. I marciapiedi non sono molto curati;  buche e sollevamenti del terreno (a causa dei molti alberi presenti) sono pericolose insidie da non prendere alla leggera.

  1. Prestate attenzione in metro

Lo ripetiamo: Atene è mediamente una città dove sentirsi al sicuro ma come altre grandi città ha la sua percentuale di microcriminalità. La situazione è decisamente buona ed è migliorata rispetto ad pochi anni fa grazie all’impiego massiccio di pattuglie di polizia. Nonostante questo vi invitiamo a fare attenzione sui mezzi pubblici che passano dalle parti del centro. Non a caso gli annunci che in metro avvertono di fare attenzione ai propri beni personali si moltiplicano proprio nelle zone più frequentate da turisti. Portate con voi il minimo indispensabile e se avete denaro o cellulari di valore metteteli in un posto sicuro, meglio se addosso in tasche non facilmente raggiungibili.

Se volete scoprire costo dei biglietti singoli o turistici e applicazioni per muoversi al meglio in città con i mezzi, consultate la nostra sezione MEZZI PUBBLICI di “Visitare Atene”.

  1. Vestitevi adeguatamente

Il giusto outfit è obbligatorio per godersi al meglio la vacanza. Consultate le previsioni del tempo e nelle mezze stagioni ricorrere ad un po’ più di elasticità nel fare i bagagli inserendo capi più leggeri ed altri più pesanti. Se prevedete di camminare molto un abbigliamento comodo farà al caso vostro;  se non volete rinunciare però all’estetica vi basterà un paio di scarpe basse a vostra scelta. Per la sera tenete presente che d’inverno la temperatura nei locali è parecchio alta mentre fuori può essere abbastanza rigida. Meglio vestirsi quindi più leggeri sotto e indossare una giacca pesante. D’estate fa molto caldo e nemmeno in prossimità del mare l’aria è un problema, anzi la si sente con piacere.

  1. Portatevi acqua/protezione

Se visitate Atene in tarda primavera o in estate è necessario tenere in considerazione il clima secco e caldo che imperversa da queste parti. Il consiglio è quello di non visitare siti archeologici e di non girare in generale per la città nelle ore più calde, soprattutto se non siete abituati alle temperature elevate. Fate scorta di acqua ai chioschi che si trovano ad ogni angolo, cercate di camminare quanto più all’ombra e non dimenticatevi di cospargervi di protezione solare; ad Atene, complice il cemento, il sole non perdona e vi potreste trovare facilmente vittime di un’insolazione. Per la una piacevole vacanza quindi non sottovalutate questo aspetto.

  1. Evitate i locali per turisti

Pur non avendo nulla contro i ristoranti situati nelle zone più centrali (i quali offrono, ad esempio, la garanzia di controlli frequenti sulla qualità e la freschezza dei cibi serviti da parte delle autorità competenti) vi consigliamo vivamente di evitare quelli che propongono menù turistici e che soprattutto hanno un incaricato all’esterno che tenta insistentemente di farvi accomodare ai tavoli. Molti di questi locali, è vero, hanno personale che parla italiano e quindi può sembrarvi più facile dialogare e farvi capire ma quasi mai mangerete in modo magnifico in questi posti. Il numero impressionante di coperti e la poca conoscenza della cucina da parte dei turisti fanno in modo che alcuni esercenti propongano piatti semplici a prezzi decisamente esorbitanti. Fate uno sforzo in più, scegliete un locale più tradizionale leggermente meno affollato da turisti e farete di sicuro un’esperienza migliore. Non vi preoccupate per la lingua; l’inglese è parlato da tutti ad un buon livello e vedrete comunque che i greci faranno il possibile perché vi possiate intendere.

Se cercate dei posti testati e frequentati quasi solo da greci date un’occhiata alla sezione MANGIARE E BERE del nostro sito.

E soprattutto… la nostra dritta più importante è:

Godetevi un ritmo più lento!

Atene e la Grecia sono famose, tra le altre cose, per il tempo dedicato dai loro abitanti ad attività a basso consumo energetico come bere caffè senza fretta, gustare il cibo in tranquillità, passare lunghi momenti con i propri amici. E quindi niente di meglio che assecondare questa tendenza per passare dei giorni da “veri ateniesi”. Che preferiate sostare ammirando le antichità o perdervi nel panorama che si gode dalla costa del Pireo, assaporate ogni momento con indulgenza. In fondo… in vacanza si va per questo!

 

 

 

 

Previous Post Next Post

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply