images-11
Italiani in Grecia

Arrivato quasi per caso, ho imparato ad apprezzare questa città

Christian Salussolia, che lavora come addetto al servizio clienti per il mercato italiano di una multinazionale, ci parla delle proprie impressioni su Atene.

Da quanto tempo sei ad Atene? Di cosa ti occupi?

Sono ad Atene da un anno, lavoro nel customer care di un’importante azienda.

Sei arrivato qui per caso o per passione?

Abbastanza per caso, a settembre 2016 ho cominciato a cercare lavoro in Europa, senza una meta precisa.

Eri già stato in Grecia o ad Atene?

No, mai. Questa è la prima volta.

Cosa facevi prima di approdare in Grecia?

Ero disoccupato, in precedenza lavoravo in una ditta che avrebbe dovuto occuparsi di automazione industriale.

Hai fatto altre esperienze all’estero prima di questa?

No, questa è stata la prima esperienza.

Quale è stato il tuo percorso per trovare lavoro qui?

Non avevo lavoro, ho messo il CV in un sito internazionale, e sono stato contattato da un’agenzia di Malta per un lavoro ad Atene!

Quali sono le condizioni del tuo lavoro? Ce ne puoi parlare brevemente?

Le condizioni sono buone, sicuramente ho lavorato in posti peggiori! L’unica cosa che mi da fastidio e’ avere solo 30 minuti in pausa pranzo. Anche il fatto di lavorare in una grande azienda non mi piace granchè, non fanno niente per nascondere che sei solo un numero.

Trovare un alloggio che ti soddisfacesse è stato facile? In quali zone consigli di cercare?

Ho cambiato quattro case ad Atene, per motivi sempre diversi. Trovare un alloggio non e’ stato comunque difficile. Kallithea e’ una zona tranquillissima, e anche carina se si vive nel “centro”. Exarcheia sicuramente molto particolare, non per tutti. Io mi sono trovato bene perché avevo qualche amico li in zona. Koukaki e’ un quartiere interessante, e’ un quartiere popolare, ma essendo cosi vicino al centro, ci sono anche tanti turisti e qualche area pedonale dove si può bere e mangiare qualcosa. Queste sono le zone in cui ho vissuto e che conosco un po’ meglio. Sono stato più volte al Pireo, e mi e’ sembrato interessante, anche se costoso.

Il tuo ambiente di lavoro è prevalentemente italiano. E’un vantaggio o uno svantaggio ai fini di un’esperienza all’estero?

Non saprei se si tratta di un vantaggio e meno. Non credo che a lavoro gli italiani siano migliori o peggiori di altri. In questo caso penso che dipenda da individuo a individuo.

Hai dovuto difficoltà particolari da affrontare nel trasferirti qui?

Solo per la dichiarazione per le tasse, che infatti alla fine non ho fatto. Non sono stato informato chiaramente e soprattutto, con anticipo, su quali fossero i documenti che dovevo portare e dove.

Che impressione ti sei fatto della cultura greca? Gli stereotipi (positivi o meno) sono validi o sono solo generalizzazioni?

Personalmente mi e’ piaciuta molto Atene e gli ateniesi. Non ho mai avuto problemi particolari di alcun tipo, credo che siano simpatici e gentili. Parlano tutti inglese e la cucina e’ buona. Ci sono solo due cose che mi danno fastidio, e cioè il loro stile di guida e il comportamento quando salgono sui mezzi pubblici. Se in Italia un pedone può sentirsi ignorato, ad Atene, cercando di attraversare la strada, mi sono sentito talvolta un bersaglio da abbattere! Per quanto riguarda i mezzi pubblici, credo che non ci voglia un genio a capire che e’ meglio far uscire le persone da un bus / tram / metro e poi entrare. Qui spesso e volentieri chi aspetta un mezzo, si butta in vettura appena vede aprirsi le porte, e chi scende deve fare a spallate per uscire.

Cosa ti è mancato di più del tuo Paese in questo periodo all’estero? E cosa, al contrario, per nulla?

Al di là delle mie cose e delle “mie persone”, non ho sentito particolare nostalgia dell’Italia. Certamente mi e’ mancata la cucina, in particolare alcuni piatti tipici della mia città. Sono contento di aver staccato per un po dal depresso clima di rabbia e vecchiume che sentivo nella società italiana.

Quali sono i tuoi consigli a chi volesse venire in Grecia per lavorare nel tuo settore?

Credo che la Grecia sia uno splendido Paese e che vivere ad Atene sia un privilegio. Purtroppo la situazione politico – economica non e’ delle migliori, e questo fa si che sia difficile pensare di venire a vivere qui per più di qualche anno.

 

Previous Post Next Post

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply